La conferenza AIUCD 2024, che si terrà dal 28 al 30 maggio 2024 a Catania, è organizzata dal CNR Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, dal DISUM (Dipartimento di Scienze Umanistiche) e dal CINUM (Centro di Informatica Umanistica) dell’Università di Catania, con il supporto di CLARIN-IT. Il tema di quest’anno è MeTe digitali. Mediterraneo in rete tra testi e contesti.

Il Mediterraneo è inteso nella sua accezione più inclusiva di spazio di elaborazione culturale, letteraria, artistica, filosofica e scientifica.

L’obiettivo è quello di valorizzare il ruolo del digitale come medium attraverso cui si creano connessioni tra testi e persone, si istituiscono dialoghi a distanza tra culture diverse, si realizzano spazi virtuali di condivisione di testi e artefatti riconducibili a una radice culturale condivisa.

Viene dato spazio alla riflessione teorica e metodologica negli ambiti della filologia digitale e dell’analisi computazionale, dell’organizzazione e preservazione di collezioni digitali e nate digitalmente, dell’applicazione di tecniche di Intelligenza Artificiale e dei problemi della conservazione del patrimonio digitale.

Sono particolarmente sollecitati interventi sui seguenti assi portanti della conferenza, per i quali si rimanda alla call for papers:

  1. Le culture digitali nel Mediterraneo
  2. Archivi ed edizioni digitali
  3. Analisi computazionale dei testi
  4. Ontologie e Semantic Web
  5. Preservazione della memoria e del patrimonio digitale

Il formato di presentazione dei contributi deve attenersi al template e alle indicazioni che si trovano nella pagina relativa alle informazioni per gli autori. Le lingue ufficiali della conferenza sono l’italiano e l’inglese.

La scadenza per la presentazione delle proposte è fissata per le ore 23:59 del 2 febbraio 2024 (CET/GMT+1).

Per eventuali informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail: aiucd2024@aiucd.it.


Con il supporto di:

it_IT